after Waves

Andrea Mora

Precedente
Successivo

Praia Grande, Brasile. Sulla spiaggia l'oceano riporta la distruzione subita allo stesso uomo che l'ha provocata. La pesca a strascico causa la desertificazione dei fondali. L'82% del raccolto viene definito "accessorio", quindi collaterale e non utile ai fini commerciali. La sabbia è popolata da carcasse maleodoranti, corvi, e bagnanti indifferenti.

4 commenti su “After Waves – Andrea Mora”

  1. Matteo Musetti
    (5/5)

    atmosfera inquietante! , tutto molto realistico ma che racconta, a parer mio, un’atmosfera e un tempo surreale ma troppo affascinante e attuale. Sono estasiato. complimenti sentiti!.

Lascia un commento

Vota*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *